AIRE

A.I.R.E.

 

DI COSA SI TRATTA

L'A.I.R.E. è l’Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero ed è stata istituita con la Legge n. 470/1988 allo scopo di mantenere un collegamento tra il cittadino italiano residente all'estero ed il comune italiano da cui é emigrato o nei cui registri dello stato civile è iscritto o trascritto il suo atto di nascita, permettendo nel contempo la sua iscrizione nelle liste elettorali e quindi l'esercizio del diritto di voto.

 

ISCRIZIONE

L’iscrizione all’AIRE può avvenire per una serie di motivazioni, citate all’art. 2 del D.P.R. 27 ottobre 1988, n. 470 e s.m.i:

“a) per trasferimento della residenza da un comune italiano all'estero (…)

b) per trasferimento dall'AIRE di altro comune (…) quando l'interessato ne faccia domanda, avendo membri del proprio nucleo familiare iscritti nell'AIRE o nell'anagrafe della popolazione residente del comune;

c) a seguito della registrazione dell'atto di nascita (…);

d) per acquisizione della cittadinanza italiana da parte di persona residente all'estero;

e) per esistenza di cittadino all'estero giudizialmente dichiarata.”

Nel caso si tratti di un’iscrizione riportata al punto a) occorre che il cittadino:

abbia l’intenzione di dimorarvi per un periodo superiore a 12 mesi

non si sia trasferito per esercitarvi occupazioni stagionali

Non può presentare domanda di iscrizione all’AIRE chi è dipendente di ruolo dello stato in servizio all’estero

Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all'estero può dichiarare il trasferimento direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando l'apposito modello.

 

DICHIARAZIONE PRESENTATA IN COMUNE

I cittadini potranno presentare la dichiarazione nei seguenti modi:

  1. direttamente all'ufficio anagrafe del Comune di Medesano in Piazza Marconi 6 negli orari di apertura al pubblico dello sportello
  2. per raccomandata, indirizzata a: Ufficio Anagrafe - Comune di Medesano - Piazza Marconi 6 - 43014 Medesano (PR)
  3. per fax al numero 0525-422710
  4. per posta elettronica, anche da una casella di posta non certificata, ai seguenti indirizzi:
    demografici@postacert.comune.medesano.pr.it
    protocollo@postacert.comune.medesano.pr.it

    L'invio di cui al punto 4 è consentito ad una delle seguenti condizioni:
  5. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  6. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  7. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  8. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

 Nel caso di dichiarazione di espatrio presentata al Comune, il cittadino ha l'obbligo di recarsi comunque, entro 90 giorni dall'arrivo all'estero, al Consolato italiano di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio.

Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale CONS/01 contenente la richiesta di iscrizione all'Aire (anagrafe degli italiani residenti all'estero).

La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l'iscrizione all'Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l'interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al comune

Il ricevimento del modello CONS/01 è fondamentale per perfezionare la pratica; se entro un anno il Comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all'Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità.

 

DICHIARAZIONE PRESENTATA IN CONSOLATO

Se invece la richiesta di iscrizione all'Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l'automatica cancellazione dal registro della popolazione residente. La cancellazione dall'Apr e l'iscrizione Aire saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons01) e con decorrenza dalla data in cui viene resa la dichiarazione al Consolato.

 

DECORRENZA

La principale differenza tra le due modalità sta proprio nella diversa decorrenza dell’iscrizione A.I.R.E:

se si compie preventivamente la dichiarazione di espatrio al Comune tale iscrizione decorrerà dalla data della stessa; nel caso di dichiarazione compiuta direttamente all’ufficio consolare la data di decorrenza sarà quella della dichiarazione.

 

COSTI

Nessuno

 

LE CANCELLAZIONI DALL’A.I.R.E.

Il cittadino italiano iscritto all’AIRE può esserne cancellato per vari motivi, ai sensi dell’art. 4, Legge 27 ottobre 1988, n. 470:

a) per iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente a seguito di trasferimento dall'estero;

b) per immigrazione dall'estero in altro comune della Repubblica, segnalata a norma del secondo comma dell'articolo 14 del  decreto del Presidente della Repubblica 31 gennaio 1958, n. 136;

c) per morte, compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata;

d) per irreperibilità presunta, salvo prova contraria:

1) trascorsi cento anni dalla nascita;

2) dopo due rilevazioni censuarie consecutive concluse con esito negativo;

3) quando risulti inesistente, tanto nel comune di provenienza quanto nell'AIRE, l'indirizzo all'estero;

4) quando risulti dal ritorno per mancato recapito della cartolina avviso, spedita ai sensi dell'articolo 6 della legge 7 febbraio 1979, n. 40, in occasione delle due ultime consultazioni che si siano tenute con un intervallo non inferiore ad un anno, esclusa l'elezione del Parlamento europeo limitatamente ai cittadini residenti nei Paesi dell'Unione europea nonché le consultazioni referendarie locali;

e) per perdita della cittadinanza;

f) per trasferimento nell'AIRE di altro comune”.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Legge n. 470 del 27.10.1988;

D.P.R. n. 323 del 06.09.1989;

Circolare MIACEL n. 12 del 26.06.1990.

 

Appuntamenti

Non ci sono appuntamenti da segnalare

30/11/2020Non ci sono appuntamenti da segnalare

Non ci sono appuntamenti da segnalare...

Convocazione consigli comunali in videoconferenza

30/11/2020Modalità telematica

Convocazione consigli comunali in videoconferenza...

Calendario completo
Regione Emilia Romagna Portale Parma - Il portale della provincia di Parma