Mensa e refezione scolastica

Possono accedere al servizio tutti i bambini che frequentano le seguenti scuole

  • dell'Infanzia Statali di S. Andrea Bagni o di Varano Marchesi
  • Primarie di Medesano, di Felegara, di Ramiola, di S. Andrea Bagni o di Varano Marchesi

Per le scuole dell'infanzia  è obbligatorio tranne in casi eccezionali dietro presentazione di documentazione medica, negli altri casi è fornito solamente nel caso in cui l’orario scolastico preveda il rientro pomeridiano.

Cosa fare

Da quest’anno l’iscrizione al servizio di  mensa per le scuole primarie, refezione scolastica per le scuole d’infanzia si potrà fare esclusivamente online; pertanto non sarà più possibile compilare alcun documento cartaceo e consegnarlo in Comune.

Tutta la procedura avverrà cliccando sul banner servizi a domanda individuale posto in alto a destra e accreditandosi con le modalità indicate nelle istruzioni disponibili in fondo a questa pagina.

La registrazione sul portale suddetto consente inoltre la verifica dei pagamenti effettuati, il controllo dei pasti consumati, la ristampa delle bollette emesse.

I genitori potranno procedere con l’iscrizione ai servizi dal 8 giugno 2017 fino al 30 giugno 2017.

Per agevolare ulteriormente gli utenti è a disposizione il personale dell’Ufficio Scuola che darà informazioni e supporto pratico per l’iscrizione, nel seguente orario:

-          lunedì mattina dalle ore 08.30 alle ore 13.00

-          giovedì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00

Per qualsiasi informazione potete contattare telefonicamente lo 0525/422724, nei suddetti orari.

Si precisa che tale metodo non potrà essere utilizzato nel caso in cui si richiedano diete speciali  per motivi sanitari.

GLI ALUNNI CHE NECESSITANO DI UNA DIETA SPECIALE PER MOTIVI  MEDICI (INTOLLERANZA, ALLERGIA, ECC.) DOVRANNO COMPILARE UN MODULO SPECIALE DISPONIBILE PRESSO L'UFFICIO, ALLEGANDO ALLA DOMANDA LA RELATIVA CERTIFICAZIONE RILASCIATA DAL PEDIATRA O DAL MEDICO DI FAMIGLIA CHE SARA' TRASMESSA A CURA DEL COMUNE AL COMPETENTE SERVIZIO DELL'A.U.S.L. PER LA VALIDAZIONE.

Come funziona

L’organizzazione del servizio è curata dall’Ufficio Scuola mentre la gestione è stata affidata alla ditta CAMST S.C.R.L. con sede legale in Castenaso (BO). I pasti vengono preparati dalla ditta stessa e trasportati presso la mensa scolastica nel rispetto di tutte le norme tecniche ed igieniche che sono state previste nel contratto d’appalto.  I menù sono approvati sia dall’Amministrazione Comunale che dall’Azienda Unità Sanitaria Locale, sono distinti per plesso scolastico, per essere variegati in base ai giorni di frequenza. 

I menù dell'anno scolastico 2017/2018 sono riportati in fondo a questa pagina.

Sono previste “diete speciali” per rispondere a particolari esigenze alimentari per motivi di salute o etico-religiosi.

E' previsto, inoltre, un menù in bianco per un periodo di tre giorni o per un tempo maggiore dietro presentazione di certificato medico per particolari indisposizioni, da richiedere direttamente presso gli organi scolastici.

Gli alunni consumano i loro pasti, sotto il controllo del personale docente.

Il Comune svolge apposite e periodiche verifiche sulla qualità ed efficacia del servizio reso, anche avvalendosi di struttura esterna, qualificata in relazione a sistemi di validazione della refe­zione scolastica, oppure attraverso rappresentanti del Comune, dell'Istituto Comprensivo e di genitori.

Eventuali disservizi o reclami dovranno essere inoltrati per iscritto all'Ufficio Scuola che provvederà ad effettuare accertamenti e ad adottare i provvedimenti ritenuti necessari per assicurare la qualità del servizio, dando comunicazione scritta sull’esito degli accertamenti e sugli eventuali provvedimenti adottati in merito

Partecipazione dei genitori

Per garantire un'ampia partecipazione delle famiglie alla gestione ed un monitoraggio sulla qualità del servizio gestito, è stato previsto nel nuovo regolamento approvato un Comitato Mensa, di cui fanno parte i rappresentanti dei genitori.

Calcolo della retta per scuole dell'infanzia

Per i bambini frequentanti le Scuole dell'Infanzia, la tariffa relativa al servizio di ristorazione e' mensile e viene addebitata per intero a carico di tutti gli iscritti.  In caso di mancata frequenza verrà applicata una riduzione giornaliera, fissata dalla Giunta Comunale per i giorni di assenza, in base ai dati comunicati dall’Istituto Comprensivo di Medesano.

La retta a carico delle famiglie degli iscritti al primo anno di Scuola dell’Infanzia, relativa al primo mese  di inserimento è quantificata, sulla base delle date comunicate dall’Istituto Comprensivo, come segue:

a)      inserimento entro il giorno 7 del mese: retta dovuta al 100%

b)      inserimento dal giorno 8 al giorno 15 del mese: riduzione del 25%;

c)      inserimento dal giorno 16 al giorno 23 del mese: riduzione del 50%;

d)      inserimento oltre il giorno 24 del mese: riduzione del 75%.

 Calcolo della retta per scuole primarie

La tariffa relativa al servizio di ristorazione è giornaliera e si riferisce al costo del pasto prenotato. Gli utenti sono tenuti al pagamento di tutti i pasti prenotati anche se non consumati.

L'utente che durante l'anno scolastico non intenderà più utilizza­re il servizio di refezione scolastica dovrà darne comunicazione scritta all'Ufficio Scuola. 

Modalità di pagamento

A tutti gli utenti viene attribuita d'ufficio la tariffa massima; hanno diritto ad usufruire delle agevolazioni tariffarie solo gli utenti residenti nel territorio del Comune di Medesano.

In caso di nucleo familiare con due figli iscritti contemporaneamente al medesimo servizio, al figlio minore verrà applicata la retta agevolata corrispondente alla fascia ISEE immediatamente inferiore rispetto a quella applicata al primo figlio. Nel caso in cui il numero dei figli usufruenti del servizio contemporaneamente sia pari o superiore a tre, il terzo e quelli successivi, saranno esonerati dal pagamento della retta.

Si precisa che per usufruire delle agevolazioni per le famiglie con due o più figli che usufruiscono dello stesso servizio, è necessaria la seguente condizione: ISEE inferiore ad 25.000,00 euro.

 Le richieste di agevolazioni tariffarie dovranno essere presentate al momento dell’iscrizione al servizio.

 Ai sensi del regolamento per l’accesso e la partecipazione al costo delle prestazioni sociali agevolate in applicazione del DPCM 5.12.2013 n. 159 approvato con delibera consiliare n. 92 del 22.12.2016, per l’accesso agevolato ai servizi scolastici di cui sopra deve essere utilizzato l’ISEE per prestazioni rivolte a minorenni, calcolato secondo quanto previsto nell’art. 7 del DPCM 159/2013. Successivamente all’ammissione agevolata ai servizi che seguono un calendario scolastico, non è più consentito richiedere un’ISEE aggiornata e, di conseguenza, rideterminare le agevolazioni. E’ data tuttavia facoltà ai beneficiari, qualora ricorrano le condizioni previste nell’art. 9 del DPCM, di presentare un ISEE corrente, in base al quale le agevolazioni sono rideterminate anche in corso d’anno. L’ISEE corrente non può essere utilizzato per rideterminare agevolazioni già fruite. L’ISEE corrente può essere accettato in qualsiasi momento, ai fini della rideterminazione dell’agevolazione, con effetti della nuova agevolazione a partire dal mese successivo alla presentazione della nuova DSU. L’ISEE corrente può essere presentata una sola volta nell’anno.

 La tariffa agevolata è subordinata all’acquisizione da parte dei servizi dell’attestazione ISEE, tramite il sistema informativo INPS o l’esibizione a cura del dichiarante. Ugualmente anche qualora il cittadino presenti una dichiarazione ISEE provvisoria ‘motivata’, ai sensi dell’art. 11, comma 8 del DPCM 159/2013, in attesa di verifica di difformità da parte di INPS e Agenzia delle Entrate.

 

Per ottenere l'ISEE MINORENNI se già non se ne dispone - sarà possibile rivolgersi ai seguenti uffici:

  • CAF - Centri di Assistenza Fiscale
  • in via telematica direttamente all' INPS .

L’esenzione dal pagamento è riservata ai nuclei familiari con isee compreso nei valori di cui alla fascia 1 esclusivamente dietro richiesta motivata del Servizio Sociale Minori.

Il pagamento viene  effettuato con bollettino di c/c  postale, che le famiglie riceveranno direttamente a domicilio, con frequenza bimestrale, precompilato, con indicato le generalità del richiedente e del fruitore, il periodo di riferimento, la quantità dei pasti erogati e la scadenza entro cui provvedere.

Il Comune si riserva la facoltà di sospendere il servizio di risto­razione scolastica nel caso di mancato pagamento delle rette alla sca­denza prevista. Il provvedimento di sospensione è adottato dal Responsabile del Settore previa comunicazione scritta all'utente relativa al fatto con­testato. Gli utenti possono chiedere di essere sentiti entro 7 giorni dal ricevimento della comunicazione. Il provvedimento è adottato entro 30 giorni dalla notifica della con­testazione ed ha effetto fino alla data di regolarizzazione dei paga­menti.

Appuntamenti

ESCURSIONE A CITTADELLA

22/10/2017Cittadella (TV)

ESCURSIONE A CITTADELLA...

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

16/10/2017Medesano

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE...

Calendario completo
Regione Emilia Romagna Portale Parma - Il portale della provincia di Parma