01/06/2018 - CONTRIBUTI A INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI

Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.

Possono presentare la domanda le famiglie che si trovano in situazione di morosità rispetto al pagamento del canone di affitto per una delle seguenti condizioni:

  • perdita del lavoro per licenziamento
  • accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro
  • cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale
  • mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici
  • cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivante da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente o calo di almeno il 30% del reddito nei due anni precedenti, desunto dalle relative dichiarazioni dei redditi
  • riduzione del nucleo familiare a seguito di divorzio, separazione, allontanamento comprovato, che abbia determinato l’uscita dal nucleo di un soggetto che contribuiva al reddito familiare
  • malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità
    dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

e in possesso dei seguenti requisiti

  • attestazione I.S.E.E. non superiore a euro 26.000,00
  • di atto di morosità con citazioneintimazione di sfratto per  per la convalida
  • cittadinanza italiana, di un paese dell'UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all'UE, regolare titolo di soggiorno
  • non titolarità, anche per i componenti del proprio nucleo familiare, di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile e adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

L’importo massimo del contributo non potrà superare la somma di € 5400,00 secondo la valutazione che verrà effettuata dalla Commissione di valutazione delle domande di contributo; tale Commissione è individuata con preciso atto come indicato al seguente Art. 6, in base ai criteri indicati nel presente Bando. 

I contributi verranno erogati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Per maggiori informazioni consultare il bando riportato in calce.

Appuntamenti

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

27/09/2018Medesano

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE...

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

01/08/2018Medesano

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE...

Calendario completo
Regione Emilia Romagna Portale Parma - Il portale della provincia di Parma