Scuola d’Infanzia Merlino

Merlino

SERVIZI OFFERTI

Il Polo dell’Infanzia Merlino è stato aperto nel novembre 2009 ed accoglie

-          2 sezioni di scuola d’infanzia, con 28 bambini ciascuna per un totale di 56  

 

TARIFFE E MODALITA’ DI PAGAMENTO

Di norma vengono applicate le rette intere (indicate in grassetto) di cui al punto 6 della tabella allegata in fondo alla presente pagina.

Chi intende avvalersi delle agevolazioni tariffarie previste per le soglie ISEE dovrà presentare entro 30 giorni dalla data di comunicazione dell'ammissione al servizio il modello di autocertificazione delll’attestazione ISEE (allegato in fondo alla presente pagina) calcolata secondo la normativa in vigore valida fino al 31/12/2021; se già non se ne dispone - sarà possibile rivolgersi ai seguenti uffici:

  • CAF - Centri di Assistenza Fiscale
  • in via telematica direttamente all' INPS .

Sono previste riduzioni delle rette in caso di mancata frequenza del bambino, in base a quanto specificato nel contratto stipulato tra il gestore e la famiglia dell'utente.

Qualora una famiglia abbia più di un figlio iscritto e ricada nella fascia più alta di retta, per i figli successivi al pri­mo verrà applicata la retta corrispondente alla soglia immediata­mente inferiore a quella di appartenenza purchè con attestazione ISEE non superiore a Euro 25.000,00.

Il pagamento della retta della scuola d'infanzia verrà effettuato direttamente al gestore del servizio stesso, sulla base delle tariffe concordate con l’Amministrazione Comunale di Medesano.

 

VISITE VIRTUALI, INCONTRI ON LINE E MATERIALE INFORMATIVO

A causa del perdurare dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del contagio dal virus Covid 19, quest’anno non sarà possibile per le famiglie interessate effettuare la consueta visita in presenza; per farsi comunque conoscere i gestori dei servizi hanno realizzato dei brevi video che mostrano le strutture, l’organizzazione della giornata, le attività praticate e predisposto delle pagine informative.

Per visualizzare il breve filmato relativo al nido ed alla sezione sperimentale cliccare sul collegamento seguente                                    

https://drive.google.com/file/d/1Geumd4DKXsim0uEBKgBhIFnIHWInu8Af/view?usp=sharing

Con grande spirito di collaborazione, il gestore ha organizzato in giornate diverse degli incontri on line con i genitori per rispondere a tutte le loro domande:

Scuola d’Infanzia Merlino - Sabato 30 gennaio e sabato 13 febbraio 2021 ore 11.00/12.00

per l’accesso del 30/01 collegarsi a https://meet.google.com/fhx-nhkt-tys

per l’accesso del 13/02 collegarsi a https://meet.google.com/tvp-yibc-gwh

Il personale della struttura è anche disponibile a fornire informazioni e chiarimenti personalizzati, previo appuntamento fissato attraverso i contatti seguenti:

  • SCUOLA D’INFANZIA MERLINO – TELEFONO 0525/421695 – MAIL medesano@proges.it

In fondo alla pagina sono inoltre disponibili:

-          Carta dei servizi infanzia Merlino anno 2020/2021

-          Estratto del Piano Offerta Formativa con il suo allegato

-          Tariffe dei servizi in vigore per l’anno 2021

Si precisa che la suddetta documentazione è stata redatta prima della diffusione dell’epidemia del virus Covid 19, per cui la descrizione dell’organizzazione che segue sia il contenuto dei documenti ha subito alcune variazione per adattarsi ai protocolli di sicurezza nazionali che sono attualmente in vigore.

DURATA ED ORARI DEL SERVIZIO

Il servizio è aperto dai primi giorni di settembre fino al termine del mese di giugno; solitamente nei mesi estivi viene attivato un centro estivo, se si raggiunge un numero minimo di adesioni.

Apertura: dalle ore 7.30 alle ore 16.00 (dal lunedì al venerdì) e fino alle 18.00 per iscritti tempo prolungato.

 

PROGETTO MERLINO 2.0 (SOSPESO PER L’ANNO 2020/2021 A CAUSA COVID 19)

L’Amministrazione Comunale, per rispondere meglio alle esigenze delle famiglie, amplia l’offerta di servizi per l’infanzia 0-3 anni “Merlino”  con un’apertura agli utenti che copra tutto l’anno educativo, partita in via sperimentale dall'anno educativo 2019/2020, ed in particolare:

  • chiusura del servizio nei giorni di sabato e domenica, nei giorni di festività nazionali, nel giorno del patrono, nel periodo compreso il 24 ed il 31 dicembre e nell’ultima settimana di agosto o a cavallo tra agosto e settembre per consentire l’organizzazione del nuovo anno educativo;
  • assenza programmata degli utenti dal servizio per 4 settimane OBBLIGATORIE a scelta delle famiglie nel periodo estivo tra giugno ed agosto, delle quali almeno 3 consecutive, da comunicarsi entro il mese di gennaio; se non viene indicata alcuna preferenza entro i termini, le settimane obbligatorie saranno assegnate d’ufficionel mese di  agosto;
  • eventuale assenza programmata degli utenti dal servizio per  ulteriori 3 settimane FACOLTATIVE, da farsi  a scelta anche non consecutive in qualsiasi periodo dell’anno e da comunicare all’ufficio scuola con un anticipo di due settimane;
  • non sarà possibile modificare la programmazione dell’assenza obbligatoria oltre il termine di gennaio, in quanto il Comune e il gestore provvederanno ad organizzare il servizio e la presenza degli educatori sulla base delle scelte effettuate dalle famiglie;
  • una volta scelte, le settimane facoltative non potranno essere modificate e , a fronte di un cambiamento di programma da parte delle famiglie, sarà possibile frequentare il servizio solo se l’organizzazione e quindi il numero di bimbi ed educatori presenti lo consentano;
  • la settimana è da intendersi esclusivamente a partire dal lunedì e fino al venerdì;
  • per ogni singola settimana di assenza programmata, sia obbligatoria che facoltativa, la retta del mese di riferimento sarà ridotta del 25%  
  • le festività ricomprese nelle settimane di assenza non danno diritto ad un numero corrispondente di giorni da recuperare.

 

LA GIORNATA

La giornata del bambino è scandita da ritmi precisi, utili per il gruppo e per costruire punti di riferimento e sicurezza. Oltre a ciò ci sono momenti che possono variare sia in maniera programmata, sia ogni qualvolta le esigenze lo richiedono e lo rendono possibile. Gli orari sono fissati in modo rigido solo per alcuni momenti della giornata come l'accoglienza, il pasto e l'uscita; gli altri momenti sono caratterizzati da una sequenza di routine e gioco non sempre facilmente distinguibili. La tabella seguente ne costituisce un esempio:

  • ore 7.30 - 9.00 accoglienza
  • ore 9.00 - 9.30 colazione / frutta
  • ore 9.00 - 11.00 esperienze ludiche
  • ore 11.00 - 11.30 preparazione al pasto
  • ore 11.30 - 12.15 pranzo
  • ore 12.30 - 13.00 preparazione al sonno per i bambini del 1° anno
  • ore 13.00 - 16.00 sonno per i piccoli ed attività per gli altri ed uscita

Per le famiglie che ne hanno necessità, è possibile richiedere un prolungamento di orario dalle ore 16.00 fino alle ore 18.00

 

GLI SPAZI

La cura, lo studio e la disposizione degli spazi, i colori, i materiali  sono processi integranti il Progetto educativo. Sono facilmente individuabili la collocazione  di alcune zone funzionali alle varie esperienze di gioco e di routine: zona pranzo, zona/angolo per i giochi di ruolo, ( es. angolo cucina, angolo bagno), zona/angolo del grafico-pittorico e manipolativo, ( es. gioco pasta sale, proposta di attività di collage e di colori a dita ), zona/angolo per i giochi a tavolino, zona/angolo per la conversazione, la narrazione di storie (es. angolo lettura), zona/angolo del morbido; zona/angolo delle costruzioni;zona/angolo per attività psicomotorie ( gioco movimento ); zona sonno; zona cambio, bagno, igiene. L’attenzione è rivolta anche nel pensare luoghi/ angoli con materiale accessibile in modo tale che i bambini li possano usare da soli per la maggior parte della giornata e lasciare loro così libera l’opportunità di esplorazione liberamente.

 

L’INSERIMENTO

Fondamentale, è l’accoglienza. Nei primi giorni il bambino e la sua famiglia sperimentano l’ambiente, con i suoi angoli, i giocattoli e i materiali e le persone che  ne fanno parte; il genitore avrà modo di iniziare a conoscere e a verificare le capacità di relazione dell’educatore e la sua competenza, calandosi in un ruolo di “osservatore attento” della situazione. Il compito del personale sarà, inizialmente, quello di aiutare la progressiva separazione, stabilendo insieme al genitore i tempi e i modi perché ciò avvenga, nel rispetto, però, dei “tempi personali” di ogni bambino compatibilmente con i tempi organizzativi dell’intero sistema.

Il percorso di inserimento prevede:

un momento di avvicinamento al Servizio da parte della famiglia, attraverso una visita informale;

un primo colloquio fra la famiglia e l’educatore, durante il quale si parlerà dell’inserimento e delle modalità di svolgimento: l’educatore ascolta e propone dei tempi e delle modalità di inserimento, da verificare ed eventualmente modificare nei primi giorni di permanenza al Nido della coppia genitore – bambino;

l’inserimento vero e proprio che prevede, per il periodo concordato, la permanenza del genitore con il suo bambino all’interno del servizio con distacco graduale dal genitore e con tempi di permanenza sempre più lunghi del bambino al Nido;

la verifica dell’inserimento: questo momento prevede, da una parte un dialogo quotidiano con la famiglia sul vissuto del bambino al Nido, dall’altra la possibilità di individuare strategie adatte a favorire una buona separazione.

 

LA PARTECIPAZIONE DEI GENITORI

La partecipazione delle famiglie alla realtà del Nido d'infanzia rappresenta un elemento fondamentale per il benessere del bambino e la qualità del servizio reso; è quindi importante che il rapporto tra educatori e genitori sia caratterizzato da fiducia, scambio di informazioni e piena cooperazione.

I rapporti tra l’educatore ed i genitori si consolidano attraverso diverse occasioni di incontro: 

  • di gruppo: avviene tra genitori, educatori e coordinatore pedagogico (mediamente tre all'anno);
  • individuali: proposti dall’educatore o richiesti dai genitori, offrono una occasione iniziale di conoscenza e successivamente di dialogo ravvicinato attorno allo sviluppo e crescita del bambino

I genitori verrano coinvolti nell’organizzazione di momenti di festa e aggregativi tra le famiglie anche al di fuori dell’attività strettamente del servizio e parteciperanno,  tramite l’elezione di un  rappresentante, scelto tra le famiglie partecipanti,  al Comitato di Gestione , al quale partecipa il coordinatore pedagogico e sarà invitato un rappresentante dell’Amministrazione Comunale.

Appuntamenti

Non ci sono appuntamenti da segnalare

30/11/2020Non ci sono appuntamenti da segnalare

Non ci sono appuntamenti da segnalare...

Convocazione consigli comunali in videoconferenza

30/11/2020Modalità telematica

Convocazione consigli comunali in videoconferenza...

Calendario completo
Regione Emilia Romagna Portale Parma - Il portale della provincia di Parma